Istituzioni di educazione degli adulti. Vol. 2: Saperi, competenze e apprendimento permanente. PDF

Writersfactory.it Istituzioni di educazione degli adulti. Vol. 2: Saperi, competenze e apprendimento permanente. Image
DESCRIZIONE

Sfortunatamente, oggi, domenica, 23 gennaio 2022, la descrizione del libro Istituzioni di educazione degli adulti. Vol. 2: Saperi, competenze e apprendimento permanente. non è disponibile su writersfactory.it. Ci scusiamo.

INFORMAZIONE

ISBN: 9788881071609

NOME DEL FILE: Istituzioni di educazione degli adulti. Vol. 2: Saperi, competenze e apprendimento permanente..pdf

DATA: 2004

Scarica l'e-book Istituzioni di educazione degli adulti. Vol. 2: Saperi, competenze e apprendimento permanente. in formato pdf. L'autore del libro è Duccio Demetrio,Aureliana Alberici. Buona lettura su writersfactory.it!

Istituzioni di educazione degli adulti. 2.Saperi ...

Duccio Demetrio e Aureliana Alberici, Istituzioni di educazione degli adulti. Vol. 2: Saperi, competenze e apprendimento permanente, Milano, Guerini, 2004, ISBN 88-8107-160-6 Duccio Demetrio e Graziella Favaro , Didattica interculturale.

BIOGRAFIA_OPERE - Pedagogia.it

Duccio Demetrio, filosofo dell'educazione all'Università degli studi di Milano-Bicocca, è da sempre attento osservatore della condizione adulta e dei suoi problemi esistenziali. Ha fondato e dirige la Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari e la Società di Pedagogia e Didattica della Scrittura.
I ragazzi di Barrow
Le «Effigies nomina et cognomina s.r.e. cardinalium» nella Biblioteca Apostolica Vaticana
La prova scritta sostegno didattico per la scuola dell'infanzia e primaria
Alla scuola di Marco
Il giorno dei morti
Dal parricidio al banchetto eucaristico
I sette peccati capitali. Percorso psicoantropologico
L' Incal luce. L'Incal. Vol. 2
XY. Ediz. italiana e inglese. Vol. 2
Genitori e figli: le parole chiave. Dizionario psico-pratico per mamme e papà con bambini da 0 a 10 anni
Spigola o agnello
Confessioni di un conformista
Ex cattedra e altre storie di scuola
La mia Maria
Epper, Pauli, Schürch. I tre «espressionisti neri»